immagine Da Senigallia ai Castelli di Arcevia i tesori della Val Mivola
icona tipologia

Mare   

icona tipologia

Arte   

Ti piace?

Da Senigallia ai Castelli di Arcevia i tesori della Val Mivola

L’itinerario che ti proponiamo fa parte della guida creata da Daniele Cesaro, il travel blogger di origine veneta che viaggia alla ricerca delle migliori esperienze da provare in Italia e nel mondo in modo del tutto sostenibile.

Daniele Cesaro, con la sua esperienza e la sua passione per i viaggi, ti guiderà alla scoperta di luoghi unici e attività indimenticabili, tutte all’insegna del rispetto per l’ambiente e delle comunità locali. Preparati a vivere un’avventura indimenticabile, immerso nella bellezza incontaminata del nostro Paese, alla scoperta di tesori nascosti e tradizioni autentiche.

In questa pagina troverai le prime tappe del viaggio alla scoperta dei tesori della Val Mivola.

...

Se per caso stai cercando Val Mivola sulla cartina geografica delle Marche, avrai difficoltà a trovarla perché… non la si trova sulle mappe! Ma come?

Questo perché la Val Mivola è il soggetto turistico nato qualche anno fa nelle Marche che unisce gli Appennini da una parte, le coste dall’altra, comprendendo nove borghi e cittadine della provincia di Ancona:Senigallia, Arcevia, Barbara, Castelleone di Suasa, Corinaldo, Ostra, Ostra Vetere, Serra De Conti, Tre Castelli.

Per valorizzare questo territorio meraviglioso e ricco di perle nascoste, si sono uniti insieme, per permettere a chi le visita di passare dal mare all’alta collina con facilità in un tour ad anello. Hanno identificato questo territorio dandosi un nome che altro non è che l’acronimo dei due fiumi che scorrono da queste parti: Misa e Nevola.

In questa regione si svela l’essenza più autentica delle Marche: un percorso che va dalle coste marine fino ai piedi dei monti Sibillini. Partendo da Senigallia, con questo tour in quattro giorni potrai raggiungere i Castelli di Arcevia, attraversando Corinaldo, Ostra, Ostra Vetere, Serra De’ Conti, Trecastelli.

Si tratta di un percorso incantevole da esplorare con calma, alla scoperta di luoghi genuini, sapori tradizionali e usanze lontane dai consueti itinerari turistici. Un luogo che stupisce e commuove, con i suoi borghi magici permeati di bellezza e spiritualità, le sue tranquille coste bagnate dal mare e l’eccellente qualità del cibo e dei prodotti tipici dell’agricoltura locale.

Dalla prima all’ultima tappa, percorriamo insieme l’itineriario alla scoperta della Val Mivola.

Iniziamo da Senigallia.

Giorno 1: Senigallia non solo mare

Nell'itinerario tra mare e colline della Val Mivola, Senigallia rappresenta la prima fermata imperdibile. Con la sua spiaggia di velluto e la Rotonda sul Mare, la cittadina rappresenta la località balneare per eccellenza. Non è da visitare solo per le sue spiagge insignite della Bandiera Blu, per i suoi tesori nascosti, la vicinanza alle colline, l’artigianalità, il gelato più buono d'Italia di Paolo Brunelli e molto altro. Non ti faccio altri spoiler!

Arrivati a Senigallia grazie ai collegamenti ferroviari ci è bastato letteralmente fare qualche passo fuori dalla stazione dei treni per trovarci davanti alla maestosa Rocca Roveresca. Prima di visitarla abbiamo lasciato giù le valige in un fantastico Hotel 4* del Lungomare: City Hotel.

L'Hotel è in una ottima posizione vicinissimo alla famosa Rotonda di Senigallia e quindi meno di 20 metri dalla spiaggia. Le camere sono molto luminose, spaziose e funzionali, con bagno ampio, doccia spaziosa e comoda. Chiedete la camera “con vista mare” se volete svegliarvi così! Pulizia ottima, letto comodo, biancheria morbida. Meriterebbe di essere più valorizzato con qualche ammodernamento ma se vi interessa godervi il mare e rilassarvi, questo è il posto che fa per voi. Il servizio è cordiale e con il giusto grado di informalità. Ricezione efficiente (risposta al secondo squillo).
Info: www.cityhotel.it

Dalla prima all'ultima tappa, percorriamo insieme l'itineriario alla scoperta della città di Senigallia.

Guarda sulla mappa

Tappa 1: La Rocca Roveresca

Senigallia

L’avventura inizia proprio da qui in Piazza del Duca, dominata dalla maestosa Rocca Roveresca, che testimonia le radici romane di Senigallia. La Rocca Roveresca è uno dei simboli di Senigallia. Costruita nel 1480 si erge ancora oggi possente proprio di fronte al mare e alla stazione ferroviaria.

La visita è gratuita la prima domenica del mese. La visita è veramente bellissima e ricca di sorprese, dai sotterranei in su, fino alle stanze nobiliari e poi ai camminamenti di ronda. Non serve una guida in persona, troverai i pannelli informativi in ogni vano e fermarti dove preferisci grazie all’audioguida scaricabile gratuitamente sul telefono, che spiega molte particolarità.

Puoi scannerizzare il Qr code oppure scaricare l’app di Izi.Travel. Normalmente il costo per l’ingresso è di 5 euro, ma il percorso ben segnalato e il panorama dai Torrioni ripagano ampiamente la visita. Aperta giornalmente dalle 8:30 alle 19:30, la Rocca accoglie il Museo dei Centri Storici delle Marche e il Centro di Ricerche e Documentazione, oltre a numerose esposizioni temporanee.

Info: www.roccasenigallia.it

logo  immagine

Tappa Pausa Pranzo nella spiaggia di Velluto

 Senigallia

Se ti stai chiedendo dove pranzare non preoccuparti, Senigallia ha la risposta giusta per ogni palato.

Rinomata località definita “Spiaggia di velluto”, vanta tra le numerose attrattive un’elevata qualità dell’offerta enogastronomica. Non a caso può vantare ben cinque stelle Michelin (3 stelle al ristorante Uliassi e 2 stelle a La Madonnina del Pescatore) che, in rapporto a una popolazione di oltre 44mila abitanti, costituisce un record da Guinness.

Primati a parte, il visitatore percepisce immediatamente un’elevata cultura del cibo, riscontrabile non solo nei ristoranti, trattorie e osterie. Infatti, anche pasticcerie, gelaterie, forni, pizzerie e paninoteche si esprimono a livelli di autentica eccellenza.

Lasciati ispirare e scopri dove pranzare .

Tappa 2: Palazzetto Baviera

Senigallia

Attraversando la piazza dopo la visita della Rocca, si accede al Palazzetto Baviera utilizzando lo stesso biglietto.

Questo edificio è un palazzo del ‘400 che conserva un piccolo ed elegante chiostro e gli splendidi stucchi di Federico Brandani, raffiguranti gesta eroiche e racconti biblici.

Oltre a visitare le mostre che si tengono regolarmente nei suoi saloni decorati, non perdere di alzare gli occhi verso i soffitti della sala dell’Antico Testamento, la sala delle fatiche di Ercole, quella di Ilio, delle epoche della Roma Repubblicana e Imperiale e il Camerino della Vittoria, dove si possono ammirare gli straordinari soffitti e stucchi realizzati dall’artista urbinate Federico Brandani (1520–1575).

Tappa 3: Palazzo Ducale

Senigallia

Spostandoci a pochi metri da Palazzetto Baviera entriamo a Palazzo Ducale, noto anche come “Palazzo Del Duca” che è uno degli edifici storici più rappresentativi della città di Senigallia. Probabilmente, l’incremento del ruolo economico di Senigallia all’interno del ducato influenzò la decisione di Francesco Maria II della Rovere, succeduto al padre nel 1574, di espandere la corte. Il palazzo diventò simbolo della supremazia del duca. Per tale motivo, Francesco Maria fece erigere una splendida fontana di fronte alla sua dimora, alimentata dalle acque del nuovo acquedotto di San Gaudenzio.

 

Qui la fotografia d’autore qui è protagonista con due mostre: da una parte la permanente del fotografo in patria, Mario Giacomelli, con il suo Realismo Magico; che ricostruisce il legame tra alcuni suoi scatti e le colline della sua città natale. Il percorso fotografico, si sviluppa per circa in una zona della campagna circostante in direzione di Ostra, e permette di indagare il rapporto dell’artista con le sue radici, il suo passato e la sua terra. Dall’altra parte della mostra fino al 2 Giugno 2024 troverai la mostra fotografica di Sandy Skoglund dedicata ai mondi immaginari della fotografia.

Il percorso fotografico, si sviluppa in una zona della campagna circostante in direzione di Ostra, e permette di indagare il rapporto dell’artista con le sue radici, il suo passato e la sua terra.

 

Il 2° giorno proseguiamo verso i borghi dell’entro terra.

Scopri le tappe dell’itnerario che ti guideranno verso i prossimi tesori della Val Mivola.

  • ticketCOSTO

    gratuito

  • info INFORMAZIONI

    Dove mangiare a Senigallia

    Ristorante ScaloZero

    Poiché non tutti possono permettersi un ristorante stellato e noi italiani privilegiamo comunque prodotti di alta qualità, ci siamo fatti consigliare dai locali un ristorante/bar con il migliore rapporto qualità-prezzo sulla spiaggia e in pochi minuti siamo arrivati da “Scalo Zero”. Viene definito come uno dei “posti del cuore” da chi ci vive e tappa prediletta in ogni stagione e ovviamente consigliata durante una vacanza a Senigallia.

    Si propone come una location chic davanti al mare, con materie prime ottime, accoglienza di casa, freschezza nel servizio e cortesia verso il cliente. Si può mangiare sia dentro che fuori. Consiglio i tavoli che danno sulla spiaggia, dai quali si gode del sole e di una bella vista sulla Rotonda a mare.

    Oltre alla pizza, che si può scegliere tonda con lievito madre o stirata, troverete moltissime varietà di pesce e piatti consigliati del giorno, abbinati con ottimi vini locali come il Verdicchio.

    Potete venire qui anche per fare colazione e, se avete degli amici a quattro zampe, tenerli anche all’interno!

    Lungomare Marconi n.1

    Info: www.instagram.com

    Ristorante +39 071 9711730, Bistrot +39 349 6155976, Lido balneare +39 331 1170245

     

    Merenda con il miglior gelato d’Italia

    Tra le migliori gelaterie d’Italia premiate con i Tre Coni dal Gambero Rosso trovate proprio la Gelateria Paolo Brunelli. La sua gelateria è presente nel centro storico (in Via Carducci n.7) e aperta tutti i giorni, lui Marchigiano doc, nato nel ’65 sulle colline di Agugliano, in provincia di Ancona, è parte di una famiglia di ristoratori.

    Mentre stavamo facendo visita al nuovo punto vendita nonché factory store di Mazocca ci hanno dato la possibilità di vedere da vicino come avviene la preparazione del gelato e dei suoi dolci e raccontato la sua storia. Da giovane ha iniziato occuparsi di accoglienza e ancora prima che adolescente, a prendere a fare il gelato da sé ereditando le ricette della nonna.

    I gelati sono super gustosi e genuini e non si può fare a meno di chiederne un altro ancora! La combinazione tra gelateria (in centro città) e pasticceria di Marzocca (frazione di Senigallia), rendono questa gelateria una tappa imperdibile per gli amanti del genere.

    Via Carducci, 7 – centro storico Senigallia oppure in località Marzocca

    facebook

    Info: paolobrunelli.me tel. + 39 071 9732728

     

    Aperitivo con vista

    L’aperitivo a Senigallia si chiama Casa Nana e dietro c’è un marchio di patatine in busta sì, ma artigianali e di qualità, che da qualche anno stanno spopolando. Originario delle Marche, lo chef Michele Gilebbi ha maturato esperienza lavorativa in Spagna, dove le tapas per l’aperitivo sono estremamente popolari tra i clienti.

    In Spagna è normale vedere montagne di patatine fritte sfuse come elemento decorativo nei bar più frequentati. Da qui l’idea di creare un proprio marchio legandolo alla cucina tipica marchigiana. Patatas Nana, si distingue per l’utilizzo di patate di alta qualità, spesso condite con ingredienti di pregio, e confezionate in imballaggi raffinati. Inoltre troverai aperitivi gustosi, sfiziosi, molto spagnoli come le famose patatine declinate in gusti particolari ed insoliti.

    Nel maggio 2023, Patatas Nana ha inaugurato un nuovo spazio a Senigallia chiamato Casa Nana. Questo locale, che combina le caratteristiche di una bottega e di un tapas bar, si estende su 140 metri quadrati e dispone di due banconi. Le patatine, chiaramente, sono le protagoniste principali, dominando gli scaffali e l’offerta culinaria che inizia con l’aperitivo dalle 18 e continua fino all’1 di notte.

    Se ti piace ballare o anche solo ascoltare ottima musica, in centro a Senigallia è da poco nato questo locale minimal ma al contempo accogliente, dove la domenica sera sono ospitati i migliori Dj del momento.

    Piazza Del Duca n.10 – centro storico

    www.instagram.com

    Info: www.instagram.comwww.patatasnana.com

     

     

    Esperienze da provare ed eventi da non perdere

    Summer Jamboree Festival: Ogni anno tra la fine di luglio e la prima metà di agosto a Senigallia si svolge il Summer Jamboree, che è il Festival Internazionale di musica e cultura dell’America anni ’40 e ’50. L’atmosfera che si respira viene descritta dai locali come incantata… può sembrare incredibile, ma partecipando all’evento, si ha l’opportunità di fare un salto nel passato e rivivere un’epoca indimenticabile. È riconosciuto come uno degli eventi più significativi a livello internazionale e dura all’incirca una settimana. È per la maggior parte a ingresso libero, quindi rappresenta un’ottima occasione per immergersi completamente in musica e concerti, godendo dell’atmosfera festosa che avvolge l’intera città, dimostratasi nel tempo il luogo ideale per ospitare questa magnifica celebrazione!

    Nonostante alcune modifiche annuali, il programma include sempre momenti imperdibili e luoghi “cult” da esplorare per assaporare appieno lo spirito dell’evento.

    Il primo tra tutti è senza dubbio la celebre “Rotonda a Mare”, che di sera, dopo i concerti in piazza, si anima con danzatori esperti che si lanciano in balli d’epoca fino all’alba.

    Info: www.summerjamboree.com

     

    Artigianato artistico e lavorazione della creta: Sapevi che a Senigallia puoi trovare arte, artigianato e molto altro?

    Da oltre vent’anni Anna e Lorenzo Marconi esprimono la loro creatività attraverso materiali quali legno, ceramica, vetro, cartapesta, tessuti. “Quando compri qualcosa di un artista, stai comprando più di un oggetto. Stai comprando un pezzo di cuore, una parte dell’anima, un momento della vita di qualcuno.”

    L’atmosfera che si respira quando si entra qui è quella di immergersi in un mondo di favola, che si erige tra creazioni uniche interamente realizzate con tecniche artigianali. Troverete sculture in legno dipinto, ma anche l’ospedale delle bambole e complementi d’arredo in terracotta e ceramica raku. Ci sono tantissime idee regalo e temi di oggettistica che trovereste soltanto nella più elegante casa di bambole.

    L’esperienza da non perdere è la possibilità di conoscere di persona Anna o Lorenzo Marconi, che sono grandi appassionati d’arte! Chiacchierare con loro è fantastico e, previo accordo telefonico, potrete avere la possibilità di creare un nuovo souvenir in creta modellato con le vostre mani. Trovate il loro atelier in centro a Senigallia, Orient-Express – Marconilandia, Via Cattabeni n.31.

    Info: marconilandia.com

     

    Come arrivare

    Come raggiungere Senigallia utilizzando diversi mezzi di trasporto

    In auto: Senigallia si trova al centro della costa adriatica, è collegata ai maggiori centri italiani ed europei dall’autostrada A14 Bologna-Bari. Ha un’uscita al casello “Senigallia” ed ha una bretella complanare all’autostrada che taglia la città da nord a sud con uscite nei punti di maggior interesse. I parcheggi gratuiti più capienti vicini al centro storico si trovano in viale Leopardi (ex pesa pubblica e ponte Portone).

    Largo Boito

    Viale Pietro Bonòpera

    zona Stadio e Largo M. Puccini (con disco orario)

    In treno: Senigallia è servita dalla linea adriatica Milano-Lecce e dalla linea che collega Ancona con Roma.

    Se ti stai chiedendo come mai la stazione di Senigallia sia così colorata, sappi che si tratta della concezione artistica di Geometricbang.

    Dal 13 giugno 2024 2 nuovi Frecciarossa giornalieri collegheranno Brescia, Milano e Ancona:

    • partenza da Brescia alle 6:12 e da Milano alle 7:05 e arrivo ad Ancona alle 10:13
    • ripartenza da Ancona alle 19:19 e arrivo a Milano alle 22:25 e a Brescia alle 23:18
    • partenza da Bolzano alle 7:45 e arrivo ad Ancona alle 12:45
    • ripartenza da Ancona alle 16:00 e arrivo a Bolzano alle 20:40

    I Frecciarossa fermano anche a Trento, Rovereto, Verona P. Nuova, Bologna. C.le, Rimini, Riccione, Cattolica, Pesaro e Senigallia.

    In aereo: L’Aeroporto di Ancona-Falconara, ufficialmente chiamato anche Aeroporto delle Marche, è un aeroporto italiano situato a 18 km dal centro della città di Ancona, a Castelferretti, nel comune di Falconara Marittima. È intitolato a Raffaello Sanzio, il celebre pittore marchigiano.

    Info:www.ancona-airport.com

    Gli spostamenti dalla costa all’entroterra

    Con il Bus: Gli spostamenti dalla costa all’entroterra possono avvenire con il servizio bus che collega Senigallia con gli altri 8 comuni della Val Mivola.
    Info: www.buccisenigallia.it

    Auto a noleggio, moto, vespa o Camper: Secondo Momondo, che è un portale utile per confrontare i prezzi dei noleggi, il costo medio di un’auto di piccola cilindrata a noleggio a Senigallia è 28 €. Il periodo più economico per noleggiare un’auto di piccola cilindrata a Senigallia è ovviamente in inverno dove puoi trovare offerte fino a 12 € al giorno.

    Mariotti – Senigallia è una delle più consigliate dai locali, pienamente soddisfatti per la disponibilità, prezzo e gentilezza dimostrata. Offrono incluso nel noleggio anche il servizio di trasferimento dalla stazione!

    www.automariotti.it

    Star – Senigallia: Offre una vasta gamma di vetture e furgoni a noleggio, dalle piccole cilindrate ai modelli di grande prestigio.

    www.starnoleggio.it

    Pesaresi – Senigallia: Noleggiano oltre alle auto anche i Camper e gli scooter

    www.autocarrozzeriapesaresi.it

    Raritalia – Barbara: Raritalia è specializzata nella realizzazione di Tour in Vespa nelle Marche. Si tratta di esperienze particolari e dinamiche che permettono di scoprire le bellezze culturali e naturalistiche di un territorio ricco come le Marche da una prospettiva unica.

    www.raritalia.com

    Latini Moto – Senigallia:

    Dispone di una vasta gamma di veicoli a noleggio che comprende mezzi dai 125cc (guidabili da 16 anni con patente A1 o da 18 con patente B) agli 800cc (guidabili con patente A, ossia la vecchia A3);

    Documenti necessari:

    • Patente di guida
    • Documento d’identità
    • Tessera sanitaria

    Occorre lasciare un deposito cauzionale (possibilmente con carta di credito o contanti) dai 300€ ai 500€ sui veicoli 125cc, di € 1.000,00 sui motoveicoli oltre 125cc, verrà restituito a fine noleggio.

    E’ possibile noleggiare caschi, guanti, supporto per cellulare, borse laterali. I mezzi vengono consegnati con il pieno e devono rientrare con il pieno; per l’esubero chilometrico si pagano dai 0,20€ ai 0,25€ per Km, a seconda del veicolo.

    Bike Sharing

    Nel comune di Senigallia e in quelli limitrofi è attivo il servizio di noleggio bici, bike sharing “Famose”, si tratta di un nuovo servizio che permette, tramite un’app, di affittare delle bici per piccoli spostamenti all’interno della città.

    senigallia.way.nucleus.openmove.com

    Come funziona il noleggio?

    Usando l‘app nextbike by TIER o Famose scansionando il codice, il blocco si apre automaticamente.

    Per l‘ebike, estrai il lucchetto dal foro sul lato destro della ruota posteriore e mettilo nel supporto sopra la stessa.

    Si può usare un unico account per noleggiare fino a quattro bici contemporaneamente. Le condizioni speciali per le tariffe in abbonamento si applicano solo alla prima bici, le altre bici godono delle condizioni standard per i non abbonati.

  • percorso sulla mappa

Seleziona il mezzo:

INFORMAZIONI

POTREBBERO
INTERESSARTI ANCHE

c’è ancora tanto
da scoprire!

iscriviti alla newsletter

Invia una richiesta di preventivo a tutte le strutture nei tuoi preferiti













SCOPRI LA val mivola CHE FA PER TE

Naviga il sito e quando trovi qualcosa che non vuoi perderti clicca sul cuore.
In questa pagina troverai la lista di tutto ciò che vuoi scoprire nella Val Mivola.
Organizzare la tua vacanza sarà davvero semplicissimo.